Post estrazioni dentali

INDICAZIONI POST-CHIRURGICHE PER INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTRATTIVA

Caro/a Paziente oggi è stato/a sottoposto/a ad un piccolo intervento di chirurgia orale. Al fine di favorire la sua guarigione e di evitare eventuali complicanze la invitiamo a seguire accuratamente le informazioni riportate di seguito:

  • Mangiare cibi freddi e morbidi i e non assumere liquidi caldi ne sostanze alcoliche per primi 2 giorni
  • Evitare alimenti “piccoli” (riso, cereali, noccioline, ecc) che potrebbero insinuarsi all’interno della ferita
  • Non masticare nella zona operata
  • Non fumare per almeno 10 giorni
  • Per le prime 24 ore non sciacqui la bocca né con acqua, né con collutorio, né con acqua ossigenata, né con qualsiasi altro rimedio come ad esempio acqua e sale
  • È possibile che la ferita sanguini, in questo caso prenda delle garze le bagni con acqua fredda e dopo averle strizzate le usi per comprimere la ferita per mezz’ora circa
  • Per le prime ore può applicare del ghiaccio ad intervalli di 10 minuti
  • Non sollevi il labbro e non stiri la guancia per guardare la ferita, perché potrebbe danneggiare i punti
  • Non succhi
  • Nelle prime ore se non riesce ad assumere cibi solidi, beva delle sostanze zuccherate o mangi yogurt
  • Assuma normalmente i suoi farmaci abituali, salvo indicazioni contrarie
  • Segua scrupolosamente la terapia prescritta per tutto il tempo consigliato
  • Potrebbe verificarsi gonfiore e/o dolore, tutto ciò è normale
  • Se è possibile per oggi eviti sforzi eccessivi.

Cosa fare, in senso olistico, dopo le estrazioni dentarie

Qui di seguito potrete imparare come recuperare rapidamente e comodamente dopo l’estrazione del dente.

Emorragia

Una garza è stata posta sopra l’area di estrazione per aiutare a controllare le emorragie. Mantenere la pressione mordendo per mezz’ora dopo l’estrazione. Ricordate, la pressione continua su tutta l’area dell’estrazione è fondamentale perchè il sanguinamento si fermi. Se l’emorragia continua, mettere una garza nuova sopra la zona dell’estrazione e applicare una pressione decisa, mordendo per 1 ora (una bustina di tè inumidita con acqua fredda opera altrettanto bene). Un lieve trasudamento è normale per 24 ore dopo l’estrazione dei denti e un po’ di sangue sul cuscino la mattina dopo non è raro; se il forte sanguinamento continua dopo ripetuti tentativi di pressione con la garza non esitate a contattarci.

Risciacqui

Non sciacquare o utilizzare colluttorio per le prime 24 ore successive all’estrazione. Dopo 24 ore risciacquare con acqua salata tiepida (1/2 cucchiaino di sale in 1 bicchiere di acqua) ogni 3 ore e soprattutto dopo i pasti per mantenere pulita la zona. I collutori non sono raccomandati durante le prime due settimane di guarigione.

Cose da evitare

Sputare, bere attraverso una cannuccia e toccare la zona di estrazione o dei punti di sutura. Ciò può disturbare il coagulo di sangue e riavviare il sanguinamento.
Anche il fumo può riavviare il sanguinamento e ritardare o rallentare il processo di guarigione. Il fumo può anche causare una “lesione secca”, che è una condizione di guarigione ritardata estremamente dolorosa della ferita dell’estrazione e richiede cambi di medicazione giornaliere e diversi viaggi allo studio dentistico per controlli.

Dolore

Qualche disagio si prevede a seguito delle estrazioni dentarie. La migliore combinazione di farmaci è la seguente: assumere 3 ibuprofene 200 mg. e 2 acetometaphen 650 mg. ogni 4-6 ore. Questa prescrizione combinata ha dimostrato di essere la più efficace e più sicura tra i farmaci antidolorifici.
Se ti è stata prescritta un’altra terapia, assumila così com’è.
Se stai assumendo qualsiasi medicina prescritta da un medico, è sempre una buona idea controllare con il farmacista che una nuova prescrizione non interferisca con nessuno dei farmaci che stai assumendo.

Gonfiore

Applica delicatamente del ghiaccio per affrontare il dolore della chirurgia gengivale: 20 min. si / 20 min. no. Un sacchetto di piselli surgelati funziona molto bene. Alcune volte tenere cubetti di ghiaccio in bocca accanto all’area chirurgica è spesso più facile, più confortevole e aiuta anche a limitare il sanguinamento e il controllo del dolore.

Cosa mangiare

Mantieni una dieta blanda e morbida per 2-3 giorni dopo l’intervento. Evita cibi salati, piccanti e caldi dal momento che possono irritare la zona chirurgica (non mettere nulla in bocca che non avresti messo su un taglio). Evita cibi croccanti come noci, patatine, salatini, ecc … in quanto potrebbero staccare l’impacco parodontale. Arnica è un grande rimedio omeopatico per ridurre il gonfiore, lividi e dolore dopo la chirurgia dentale.
Aiuti alla guarigione

Incoraggiamo alla terapia vitaminica per le prime due settimane dopo qualsiasi intervento chirurgico, in quanto è stato dimostrato che ciò può aiutare il processo di guarigione.

Vitamina C 1000mg: prendere due volte al giorno (con colazione e cena, preferibilmente)
Zinco gluconato 50 mg /: prendere due volte al giorno (con colazione e cena, preferibilmente)
Arnica: rimedio omeopatico che riduce il gonfiore e lividi, prendere una volta al giorno
Boro 6 mg / giorno: aiuta con la guarigione ossea, prendere una volta al giorno
Vitamina K2: aiuta la guarigione ossea attraverso il trasporto di calcio: una pillola al giorno.

Ricordiamo che la buona riuscita di un intervento chirurgico è fortemente influenzata dalla tua collaborazione. Per qualsiasi dubbio o problema non esitare a contattarci.

Clicca il pulsante qui sotto e ti contattero il prima possibile per pianificare il tuo primo appuntamento, grazie!
Clicca qui per richiedere un appuntamento