Terapia Canalare Olistica

Noi di Dentista Olistico (e gli esperti di salute naturale, nonché molti studi clinici), sosteniamo che la terapia canalare convenzionale, la devitalizzazione, è inefficace nella rimozione al 100% dei germi dal tessuto del dente. Questo porta alla costante fuoriuscita dal dente devitalizzato, di batteri e loro tossine verso il corpo.

Il tessuto all’interno del dente è costituito da un tronco principale del nervo e dai suoi moltissimi rami laterali, da un vaso sanguigno e da un vaso linfatico e da tessuto connettivo che tiene il tutto insieme. Il nervo dice al cervello se c’è qualcosa che non va nel dente, mentre il vaso sanguigno e il vaso linfatico servono per nutrire e mantenere il nervo sano all’interno del dente stesso.

Quando il tessuto all’interno del dente si ammala e si infiamma, fa molto male. Dato che l’infiammazione è principalmente determinata da una carie profonda e dai batteri che infettano il nervo, oppure da traumi, crepe o fratture nel dente o nella sua radice, il nervo diventa necrotico e seguono infezioni e ascessi vari.

La strategia insegnata in tutte le scuole odontoiatriche e utilizzata da quasi tutti i dentisti è quella di alesare il lume canalare e asportare il tronco nervoso principale, utilizzando l’ipoclorito di sodio al 5% (candeggina) per contribuire a “digerire” il tessuto nervoso non asportabile e i batteri rimasti all’interno della radice del dente.

Purtroppo, il liquido disinfettante non penetra in tutti i piccoli rami del nervo e sicuramente non raggiunge i batteri e altri patogeni all’interno dei milioni di piccoli tunnel all’interno della radice del dente chiamati “tubuli dentinali”. Quindi, non c’è da meravigliarsi che i canali radicolari rimangono infetti e continuano ad essere una fonte di batteri e tossine inquinanti il corpo. (vedi il sito di Naturopatiadentale per altre informazioni in merito)

La maggior parte dei canali radicolari sono sigillati con un apposito tipo di cemento e guttaperca, che contiene cadmio, un metallo pesante tossico. Poiché tutte le otturazioni temporanee non sono ermetiche, il dente non ha mai la possibilità di essere liberato al 100% dai batteri.

Le infezioni croniche provenienti da cure canalari radicolari mal fatte, possono gravare su tutto il sistema immunitario, riducendo così la sua efficacia nel combattere altre malattie del corpo. Molti denti hanno canali secondari che sono difficili da individuare anche con le radiografie. Non c’è da meravigliarsi che nuove infezioni canalari e fallimenti della cura, siano il risultato diretto di non aver trattato tutti i canali nel dente!

Molte autorità sanitarie hanno associato la terapia canalare convenzionale alla sindrome da affaticamento cronico e anche al cancro. A peggiorare le cose, la maggior parte dei denti devitalizzati convenzionalmente, sono poi ricostruiti inserendo nella radice dei perni metallici che la indeboliscono e aumentano il rischio di fratture radicolari, nonché avvelenamento da metalli pesanti. Molte persone, nel disperato tentativo di recuperare la loro salute o per rimanere sani, hanno estratto tutti i loro denti con cure canalari radicolari convenzionali. Tuttavia, perdere numerosi denti naturali, tutti in una volta, crea una serie di ulteriori problemi che sono però troppo lunghi da elencare e trattare qui.

Terapia canalare “rivista e corretta”

Per anni abbiamo lavorato sullo sviluppo di un approccio biologico al canale radicolare che lasci il dente completamente disinfettato e perfettamente sigillato. Dopo aver acquisito il meglio della tecnologia dentale moderna e affrontato tutti i difetti della tecnica della terapia canalare convenzionale, finalmente, è emerso il trattamento più corretto per realizzare una cura canale radicolare olistica!

Dal momento che i denti sono una struttura unica nel nostro corpo e a differenza di moltissimi altri tessuti, la rimozione del nervo, dei vasi sanguigni e dei vasi linfatici, non rende un dente fisicamente inutile. Infatti, i denti possono essere ripristinati per durare tutta la nostra vita, utilizzando la moderna odontoiatria biomimetica.

Migliorare la diagnosi

Utilizzando raggi x digitali a bassa radiazione, siamo in grado di valutare pienamente il sistema dei canali radicolari come mai fatto prima. Forniti di informazioni diagnostiche scientifiche prima del trattamento e individuati tutti i canali all’interno del dente prima dell’evento, ci assicura che tutti i canali siano correttamente individuati e completamente trattati nonché sigillati.

Disinfezione completa

Combinando insieme le migliori modalità di disinfezione disponibili e collaudate, siamo ora in grado di essere certi che i canali radicolari siano completamente privi di germi, attraverso il nostro protocollo di tripla disinfezione che rimuove completamente tutti i tessuti nervosi e i germi dal dente, compresi tutti i rami laterali e i microscopici tubuli dentali all’interno della radice del dente. La triplice disinfezione è in grado di garantire completamente l’assenza di germi nel canale radicolare a seguito del trattamento. Il protocollo di tripla disinfezione occupa ¼ del tempo dei convenzionali tentativi di disinfezione chimica.

Sigillatura ermetica della radice

Una volta che il dente è completamente disinfettato, deve essere accuratamente sigillato per evitare che i batteri si riformino o che possano rientrare nel dente. La sigillatura canalare è eseguita utilizzando cemento bio-ceramico e un nucleo di resina flessibile naturale che sigillano completamente il sistema dei canali radicolari nel suo complesso. Il cemento bio-ceramico aderisce al dente internamente sigillandolo tridimensionalmente. Il nostro è uno speciale “sigillo tridimensionale” che riempie tutti i rami laterali del canale radicolare e dei micro-tubuli dentinali nella radice. A sua volta, il cemento aderisce al nucleo di resina creando un monoblocco. Sia il cemento bio-ceramico che la resina di base, sono assolutamente atossici e biocompatibili.

Sigillatura ermetica della parte coronale del dente

Per assicurarsi che non si verifichi alcuna ri-contaminazione o frattura del dente, esso è rinforzato inserendo un perno non metallico, in fibra di vetro e sigillato con una resina composita biocompatibile a base di PEX, che ha la stessa durezza e flessibilità del dente, nonché lo stesso aspetto estetico. Poiché i denti trattati con cure canalari possono essere più deboli di altri denti, il perno in fibra di vetro è incollato all’interno della radice contribuendo così a rinforzare e consolidare il dente, evitando così fratture coronali o radicolari. L’interno del dente è ricostruito con un nucleo adesivo biomimetico (imita le proprietà fisiche del dente). La forte adesione tra il perno e il nucleo, mentre il dente è isolato da una diga di gomma, garantisce un restauro dentale senza contaminazioni. Questo approccio olistico alla terapia canalare, è radicalmente diverso da tutti gli altri!

Restauro finale del dente

Tutti i denti masticanti posteriori (premolari e molari) che hanno subito una terapia canalare, necessitano di essere ricoperti con una corona (capsula), o di un intarsio esteso, per evitare che si rompano. I denti anteriori possono richiedere solo il perno e un ricostruzione (se è sufficiente ciò che del dente rimane).

Terapia canalare” non deve essere più una frase terribile. Con la nostra attenzione al comfort e l’impegno del paziente a un paradigma dentale biologico, i pazienti possono stare certi che la loro terapia canalare sarà un’esperienza positiva!

Clicca il pulsante qui sotto e ti contattero il prima possibile per pianificare il tuo primo appuntamento, grazie!

Clicca qui per richiedere un appuntamento